Tag

, ,

Le opere di genio “quando anche rappresentino al vivo la nullità delle cose, quando anche dimostrino e facciano sentire l’inevitabile infelicità della vita, quando anche esprimano le più terribili disperazioni, tuttavia ad un’anima grande che si trovi anche in uno stato di estremo abbattimento, disinganno, nullità, noia e scoraggiamento della vita o nelle più acerbe e mortifere disgrazie […] servono sempre di consolazione, raccendono l’entusiasmo e non trattando né rappresentando altro che la morte le rendono almeno momentaneamente quella vita che aveva perduta” (G. Leopardi, Zib.259).

430004_2808745853466_1721203510_n