A PROPOSITO DEL RITRATTO DI GIACOMO DISEGNATO DA LUIGI LOLLI (1826)

Il Piergili racconta che non poté usare quel disegno per la sua pubblicazione perché “per breve tempo fu in altre mani” e dunque dovette servirsi di una fotografia “donatami qualche anno avanti da Carlo Leopardi”. Scrivendo al Sindaco di Recanati osserva:
” Ill.mo sig. Sindaco, il conte Leopardi ha voluto fate atto di benevolenza e cortesia, mandando in dono alle nostre scuole un pregevole ritratto dello immortale suo Zio. Egli ad un tempo ne ha forniti a me taluni esemplari per offrire altrui, ed io credo di bene interpretare la sua mente col presentarne prima che ad ogni altro, due copie a V.S. Ill.ma, cui mi pregio anche di esporre quanto singolare importanza abbia questa immagine del Poeta Recanatese. […] Il Lolli, oltre all’accuratezza che gli era propria, pose in questo disegno tutto l’amore dell’arte, tanto per riverenza al Grande, di cui ritraeva le sembianze, quanto per affetto agli amici comuni, che gli avevano raccomandato quel lavoro. Dal quale, inciso poi in rame per opera del celebre Guadagnini, furono tratte pressochPé tutte le effigiate immagini, che del Leopardi vanno oggi per le mani del pubblico; ma copiate l’una dall’altra esse hanno finito con allontanarsi non poco dall’originale. Fra il disegno stesso del Lolli e l’incisione del Guadagnini è poi notabile differenza, non solo per le insensibili alterazioni che di necessità accadono nel trasportare un disegno dalla carta sul rame, ma benanco perché nel primo è meno visibile quell’avallamento che i fisici addimandano solco naso-labiale, perché dall’ala del naso discendendo in basso diviene all’angolo della bocca; onde più giovane è qui l’aspetto del Poeta. Il Guadagnini delineando qualche poco di tempo dopo la figura (ed egli ,pure poté conoscere personalmente il Leopardi) rese avvertitamente più forte questo tratto del naso, che non puire è segno di età più matura, ma accompagna il più delle volte le malattie dolorose e consuntive. […].

(G. Piergili, Nuovi documenti intorno alla vita e agli scritti di Giacomo Leopardi, Le Monnier, Firenze 1882)
Leopardi,_Giacomo_(1798-1837)_-_1826_-_ritr._L._Lolli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...