Una gustosa… curiosità su Luigi XIV…

Luigi XIV venne chiamato “Re Sole” per lo splendore del suo regno, dove il sole non sembrava tramontasse mai.
Fece costruire la splendida reggia di Versailles dove trasferì l’intera nobiltà, perché tra feste e divertimenti non pensasse alla sedizione.
Incoraggiò le arti e le scienze, imponendo nuovi stili e tutto ciò che desse lustro al trono.
Ma tutto questo già lo sapete…..
Luigi, che fin da bambino era stato abituato ad avere decine d’esperti alla sua mensa, fece del pasto un rito solenne. Nel “Grand Souper” di mezzogiorno mangiava di fronte ad un pubblico di cortigiani, dove “ufficiali di bocca” gli presentavano cibi ricercati serviti in piatti di finissima porcellana.
Sembra che proprio alla corte di questo sovrano  sia stato introdotto il cerimoniale di presentare una pietanza nascosta da una cloche, e di dichiararne il nome al momento della scopertura.
Il regolare pasto di Luigi XIV durava un’ora. Il menù prevedeva: quattro minestre, un fagiano, una pernice, insalata di legumi, castrato in umido, prosciutto, dolci, frutta e uova sode in chiusura.
Per la notte il re si faceva preparare sul comodino “en cas de nuit”, un pronto soccorso di carni fredde e pasticcini, utili a sedarne la fame senza fine, pare dovuta ad un intestino più lungo del normale.
Le sue “Feste d’amore”, tenute nei giardini di Versailles, stupivano per la presenza di frutti ed ortaggi esotici, ottenuti dalle continue sperimentazioni fatte nelle serre reali.
Deve essere riconosciuto a questo sovrano anche il merito della definitiva diffusione in Europa della
cioccolata, trasformata in una moda di corte grazie al contributo della golosa moglie Maria Teresa infanta di Spagna.
Annunci

6 pensieri riguardo “Una gustosa… curiosità su Luigi XIV…

  1. Ciao, amica mia carissima, ti rispondo subito per dirti che anch\’io non sai quante volte ti ho invidiato leggendo quel che sai scrivere su Giacomo. Ti conosco ormai da anni, ti conobbi leggendoti, e posso dirti che sei unica anche per la tua capacità di svelare le profondità dell\’animo leopardiano con quella delicatezza che solo dall\’amore può provenire.
    Anche qui piove, ma forse per il fine settimana, se il tempo si aggiusterà, tornerò a Ischia grazie al lungo ponte di San Gennaro.
    Un abbraccio fortissimo, amica mia

  2. sono proprio un musso
    oi magari se ci incontriamo su msn mi spiegherai
    il veneto mi piace molto
     
     
    benissimo mi farò una cultura
    sui Luigi
    ciao a presto

  3. BUONGIORNO,, ECCOMI ANCORA QUI\’ PER I SALUTI, SCUSAMI SE PASSO SPESSO, MA PERCHE\’ HO MOLTO  RISPETTO, E\’ MERITI I MIEI SALUTI,,,ANCHE SE VENGO QUI\’ PER RILEGGERE UN\’ALTRO POCHETTINO 🙂 CIAO.
    MASSIMO

  4. La cioccoltata, ti ricordi il libro di Angelica in cui lei apre una rivendita di cioccolata? E proprio questo le fa risalire la chine?
    E\’ inutile quella saga, che ha l\’indubbio pregio di essere storicamente corretta e, addirittura dotta, è decisamente pregnante
    Un sorriso
    Claudia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...