Chiare, fresche e dolci acque…

" Chiare, fresche e dolci acque,
Ove le belle membra
Pose colei che sola a me par donna;
Gentil ramo, ove piacque
(con sospir mi rimembra)
A lei di fare al bel fianco colonna;
Erba e fior, che la gonna
Leggiadra ricoverse
Con l’angelico seno;
Aere sacro sereno,
Ov’Amor co’ begli occhi il cor m’aperse:
Date udienza insieme
A le dolenti mie parole estreme…."
About these ads

2 thoughts on “Chiare, fresche e dolci acque…

  1. Giuseppe scrive:

    Da ragazzo, ho amato molto questi versi. Oggi mi paion stupidi.

  2. Maria Grazia scrive:

    Forse possono apparire "stupidi" in certi momenti della vita, quando tutto è grigio intorno a noi, ma sono bellissimi ed hanno un profumo di freschezza intatto e una capacità evocativa profonda. L\’immagine dell\’amata donna è qui, davanti ai nostri occhi, e con un solo piccolo sforzo immaginativo, chiudendo gli occhi, possiamo "vedere" la sua leggiadria mentre guarda con l\’occhio sognante a quelle "chiare, fresche e dolci acque"… La poesia serve a questo, no ? A sognare… Buonanotte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...